VittCaltabiano's Weblog

Il blog di Vittorio Caltabiano

Archive for settembre 2008

Le ..paure di una mia parente-acquisita….

Posted by vittcaltabiano su 29 settembre 2008

In un recente incontro una mia parente- acquisita mi ha chiesto che avrebbe gradito non avere proprie foto diffuse via internet  tramite i miei siti, per vari suoi motivi ( quali  furto d’identità-clonazione dati-etc..). Ho detto che non condividevo queste sue paure ma rispettando questa sua esigenza avrei provveduto ad oscurare ogni sua foto e, aggiungo io, anche dei suoi diretti familiari, ove presenti nei miei siti .

Mi affermava che basta digitare il proprio nome su Google per sapere tutto di se stessi: ” si sa tutto , anche di te, Paolo”.  Ritornato a casa ho voluto digitare  Caltabiano Paolo per appurare se era vero  e la sola citazione è che risulta tra i notai a Firenze: della sua vita, nulla e nulla di sue  immagini su google immagini. Ma proprio su questo motore di ricerca ti ritrovo la sua bella foto , formato tessera, curata dal Centro  studi di servizio sociale dell’università di Trieste alla pagina biografie  e lì presente da almeno un anno e mezzo!!!: altro che paure per le eventuali sue foto sui miei siti!!!Le uniche presenti nel mio sito sono state postate appena il 25 settembre 2008 !!!

I furti …d’identità non avvengono  solo dai siti internet; il maleintenzionato lo puoi trovare anche per strada o in piazza o quando sei in macchna ,mentre guidi, e ti apre lo sportello e questi sono i più pericolosi perchè ti rubano il portafoglio con patente, carta di credito e blocchetto degli assegni.

Non dimentichiamoci però ciò che ci dice , e ci conforta, il codice penale .

“”””615-bis Interferenze illecite nella vita privata
Chiunque, mediante l’uso di strumenti di ripresa visiva o sonora, si procura indebitamente notizie o immagini attinenti alla vita privata svolgentesi nei luoghi indicati nell’art. 614, è punito con la reclusione da sei mesi a quattro anni.
Alla stessa pena soggiace, salvo che il fatto costituisca più grave reato, chi rivela o diffonde, mediante qualsiasi mezzo di informazione al pubblico, le notizie o le immagini ottenute nei modi indicati nella prima parte di questo articolo.
I delitti sono punibili a querela della persona offesa; tuttavia si procede d’ufficio e la pena è della reclusione da uno a cinque anni se il fatto è commesso da un pubblico ufficiale o da un incaricato di un pubblico servizio con abuso dei poteri o con violazione dei doveri inerenti alla funzione o servizio, o da chi esercita anche abusivamente la professione di investigatore privato.””””
Comunque, stai tranquilla, cara parente-acquisita: dammi tempo e ti oscurerò completamente nei miei siti.
(Oscuramento)

http://www.flickr.com/photos/vitt/sets/72157607627852282/

Posted in Senza Categoria | 1 Comment »

Il capone o lampuca.

Posted by vittcaltabiano su 25 settembre 2008

Ieri mia moglie, a cui piace molto la buona cucina , ha comprato due magnifici caponi; il pesce, specie l’azzurro, non manca mai nella mia tavola durante la settimana, ma l’arrosto sulla piastra  però tocca a me farlo ; lei cura la prepazione, dalla pulizia ai taglietti con i sapori dentro , e mi fornisce l’intincolo da spalmare durante la cottura.

Prima

Dopo

Una bontà, vi assicuro, e poi l’intincolo a base di limone -olio-etc ( segreti di Lucia!) lo rende ancor più saporito.

Accompagnato da un buon bicchiere di vino è un pasto eccezionale.

Sono andato su internet  per vedere le caratteristiche:

Fate un salto da http://www.ilcucinario.it/MAPPA%20DEL%20SITO/MAPPA_C.htm è un sito interessante con tante ricette ( io lo preferisco arrosto anche perchè l’ho sempre mangiato così)

e poi da http://www.ilcucinario.it/RICETTE%20STAMPA/PESCE%20AZZURRO/PESCE_AZZURRO.htm

Lampuga o Capone

in dialetto:
cataluzzo, liba, papagal, catalusso,
pesce pappagallo, lecciutte, capone,
lambucha, piscicapuni, pauni.

E’ una specie pelagica riconoscibile per la forma caratteristica: nei maschi adulti sulla nuca si trova una specie di gobba e subito dietro ad essa si inserisce la pinna dorsale che costituisce una sorta di “criniera”, la pinna anale è più breve e bassa, la coda è simmetrica con ampi lobi.Il dorso ha un colore azzurro verdastro, i fianchi sono argentati con piccole macchie blu. Durante lo sviluppo la colorazione ed il profilo del muso cambiano notevolmente, i giovani hanno colori più decisi e non presentano la gobba sul dorso.
E’  comune in tutto il Mediterraneo.
Può raggiungere dimensioni considerevoli, sono stati catturati esemplari di 2 m di lunghezza, più comune da 50 cm ad 1 m.
Le carni sono molto saporite , solitamente si consuma fresca

Posted in Cucina | 2 Comments »

22 settembre 2008 : che giorno oggi………

Posted by vittcaltabiano su 22 settembre 2008

Che giorno questo giorno: tante telefonate per farmi gli auguri di buon compleanno  (72 !) ma la più bella è stata la telefonata di mia figlia Paola che mi ha fatto gli auguri con un gran regalo : papà ,sarai nonno ad aprile-maggio del prossimo anno !!! Bravi Paola e Salvo , siete grandi : vi voglio bene: non immaginate la felicità che  avete dato a me e Lucia: saremo nonni tre volte!!!

Posted in Senza Categoria | Leave a Comment »

33 anni a Marzamemi……

Posted by vittcaltabiano su 5 settembre 2008

33 anni fa approdavo con la mia famiglia , i Caltabiano ed i Pennisi, in questa terra dell’estremo Sud della ns. Sicilia ; Già qualche anno prima erano arrivati i Russo dalla lontana Padania , e si erano fermati qui, affascinati come noi dalla bellezza della spiaggia e dall’azzuro mare della Spinazza.

Per  33 anni abbiamo trascorso le nostre vacanze insieme, accumulando ricordi su ricordi: ci ospitava all’inizio la sig.ra Maria , Arancio Costa, che con la sua dolcezza accontentava tutti e faceva fronte alle tante richieste di alloggio creando ….loculi,  di anno in anno, addossati uno all’altro, accanto alla casa madre, la Villa dei Sogni, con l’idea fissa di lasciare quanti più beni all’unico figlio sordomuto, per rendergli agiato il suo avvenire.

Nasceva così la Cicciopoli, “il regno di Ciccio”, e poi il bar e poi la pista da ballo con la pizzeria annessa. Lì passavamo le nostre serate, lì organizzavamo le nostre feste; eravamo come una grande famiglia , collaborando anche al buon andamento del Canneto, fungendoci a volte come baristi, cassieri e camerieri ai tavoli !!!

Quanti ricordi : i bagni a mare con i nostri figli, le pesche subacque, la caccia ai polipi, i rimproveri di nonno Mario quando tornavo, quasi sempre !, con pesci piccoli infiocinati, e le mitiche vaschette piene d’acqua, riscaldata al sole, dove immergevamo i nostri figli al rientro dal mare!

Eppoi le pescate con il nonno Mario a Portopalo, le gite ai laghetti di Cassibile, tutti insieme, le gite a  Pozzallo  per comprare la buona caciotta affumicata, e poi a Ragusa, ad Agrigento, a Modica, a Donnalucata, ad Avola, a Noto, a Vendicari, a San Corrado, etc, etc.

E come non ricordare i bagni nell’assolata spiaggia di Marza, dove Assunta e Lucia si divertivano a …raschiare con le dita la sabbia bagnata per raccogliere le telline?

E come non ricordare i favolosi tramonti?

Gli anni passano e la famiglia si allarga: arrivano i Mirabella ed i  Grillo ed i  Tallaro ed i Cicero….

Con la fine della Sig.ra Maria inzia però la fine della Cicciopoli,….Azzar…iata, lacerata e svenduta :è la fine del regno di Ciccio  ed il poveretto finisce in un angolo-loculo dove prima c’era la lavanderia!!! La grande unica famiglia si sfalda, si sfascia completamente ; si formano i gruppi, i clan, ma il nostro gruppo resiste unito: i Caltabiano , i Mirabella ed i Russo resistono ai cambiamenti, si assestano bene insieme , con i loro bagni, con le loro serali scale 40 ,con le loro ricorrenze e cene sociali.

Vediamo crescere le nostre famiglie; condividiamo le nostre gioie ed i nostri dolori; nascono le famiglie dei figli con le loro unioni con i Giliberto ed i Iacono, e nascono i nipotini, bellissimi : Asia appioppa a Carmelo l’ormai famoso “zio Carmelo pasticcione” !!!

Siamo così arrivati a poco a poco, estate dopo estate, ( ce l’abbiamo fatta!) ,all’agosto di quest’anno 2008, favoloso per la presenza di tutti compresi figli e nipotine ; ma ecco che arrivano pure le grandi decisioni, dovute purtroppo a scelte altrui: i Caltabiano lasciano la Spinazza ! l’onda lunga arriverà , forse, pure ai Russo.

Resta un grande amaro in bocca ; 33 anni di vacanze estive sempre allo stesso posto sono tanti e non è facile abituarsi all’idea di non ritornare più in avvenire  nella stessa casa, in quello splendido terrazzo a mare : ma ormai è decisa e …digerita.

L’onda lunga non tocca i Mirabella, che resteranno ancora a godersi la brezza di questo mare : ci piace pensarli spaparacchiati al sole della Spinazza: Assunta , abbronzatissima, nera nera, con l’immancabile bandana e Carmelo, rosso gambero, seduto sulla sua sediolina ” vecchia Rinascente doc”, attaccato all’asta dell’ombrellone per non farselo volare via !  A loro affido una scatola piena di conchiglie di vario tipo, cimeli raccolti ad uno ad uno , per restituirli al mare quando anche loro lascieranno Marzamemi.

A Pino dò una rustica collana di conchiglie, raccolte con lui nelle ns.tante immersioni : quando sarai nella sua Padania e sei triste stringela nelle tue mani; vedrai che sorriderai pensando a ..tutte le ….ca..ate!!! dette in questi anni, così tanto legate ai ns. ricordi.

Ciao Spinazza, grazie per averci dato tanti momenti belli, allegri e spensierati: non ti scorderemo : sei parte della ns. vita.

Posted in Senza Categoria | 4 Comments »