VittCaltabiano's Weblog

Il blog di Vittorio Caltabiano

Flavio Gioia.

Posted by vittcaltabiano su 20 marzo 2011

Il mio amico Giuseppe di Milano  mi ha regalato una bellissima copia di una antica carta geografica  dell’Italia, del 1861, della collezione di Gianni Brandozzi , una carta molto particolare, dove l’Italia è vista dal Nord verso Sud e dove sono riportati, tra l’altro, uomini illustri che hanno reso grande la nostra terra.Degna quindi di rappresentare la ricorrenza del 150° anniversario dell’Unità d’Italia.

Tra di essi ho notato Flavio Gioia. Nella città dove vivo, una strada è dedicata a Lui. La mia città è a vocazione marinara, con un Istituto Nautico, che ha fornito alla marineria italiana eccellenti Ufficiali, apprezzati  e ricercati dalle migliori compagnie navali italiane ed estere. Non poteva pertanto essere non onorato l’uomo che ha inventato la bussola, dedicandogli una via del centro storico.

Ma Flavio Gioia ha davvero inventato la bussola?

Studi recenti hanno affermato che Flavio Gioia è un personaggio in realtà mai esistito.

La leggenda che lo riguarda, secondo un’attendibile ricostruzione, trae origine da un’affermazione dell’umanista Flavio Biondo, che aveva scritto che la bussola era stata inventata dagli Amalfitani. Questa notizia venne dapprima riportata con l’indicazione dell’autore: “a Flavio traditur”, cioè “viene detto da parte di Flavio”, Biondo s’intende. Poi, spostando una virgola si lesse “a Flavio, traditur”, intendendo che la bussola era stata inventata dagli Amalfitani, “da Flavio, a quanto si dice”. E così nacque il leggendario Flavio “inventore della bussola”.
Statua di Flavio GioiaLo storico napoletano Scipione Mazzella aggiunse, non si sa perché, l’informazione che Flavio sarebbe stato originario della località pugliese Gioia. Recentemente la storica italiana Chiara Frugoni in una dettagliatissima ricerca ha definitivamente dimostrato l’assoluta inesistenza di Flavio Gioa mettendo la parola fine ad ogni possibile dubbio. Questo studio è stato citato e confermato dallo storico Alessandro Barbero nella trasmissione Superquark del 7 agosto 2008.

Tutto ciò in effetti mi ha sconvolto; comunque se Lui non ha inventato veramente la bussola, bisogna dar merito agli Amalfitani di essere stati i primi a capire l’importanza di quel piccolo ago magnetico e di averlo perfezionato,  ed utilizzato per la navigazione nelle loro navi.

Links: http://www.ilportaledelsud.org/bussola.htm

http://www.lisolaweb.com/it/a/il-sensazionale-furto-di-mare-che-fece-scoprire-la-bussola

http://www.laterzalibropiuinternet.it/download/Nuovi_Profili_triennio/NProfili_triennio045.pdf

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: